Fare pubblicità con Facebook ADS

Vendere In Farmacia

Torniamo ad una domanda fatidica: Facebook è gratuito per le aziende?

La risposta è NI.

Mi spiego meglio: l’iscrizione al social, la creazione della pagina, la condivisione o la pubblicazione post, immagini e via dicendo sono assolutamente attività gratuite. La pubblicità no. Questo avviene essenzialmente perché Facebook ha notevoli introiti a livello economico grazie alle aziende che decidono di investire in pubblicità.

So che ti starai preoccupando dei costi ma come ho già avuto modo di dirti nell’articolo “Facebook: un alleato in farmacia”, il notevole vantaggio di questa forma pubblicitaria è quella di non avere costi elevati come la pubblicità tradizionale, inoltre, è possibile avere risultati di tutto rispetto scegliendo anche piccoli budget. Dico scegliendo perché l’unico limite che Facebook ti impone è quello di dover spendere almeno 1€ al giorno.

Attenzione però: anche se puoi decidere di non spendere un patrimonio, ciò non vuol dire improvvisare: la formazione o il ricorso ad un social media manager è fondamentale per ottenere risultati elevati, sostenibili e duraturi e, soprattutto, per non buttare via soldi.

Vendere In Farmacia

Il business manager e il suo utilizzo

Che tu sia il proprietario di una, due, tre farmacie e che tu abbia o meno un attività online lo, strumento fondamentale per gestire le tue campagne social attraverso Facebook ADS si chiama Business Manager.

Conosciutissimo dai social media manager di tutto il mondo, ma anche dagli utenti più esperti, attraverso questo strumento (scaricabile online) assolutamente gratuito, è possibile fare cose pressoché infinite: puoi gestire più pagine in contemporanea, creare account pubblicitari personali, stabilire i ruoli della pagina, targhetizzare in maniera precisissima gli utenti, monitorare i dati e creare campagne pubblicitarie ad hoc.

Cosa occorre per una campagna di successo

Ricordati che ogni sponsorizzazione prima di essere effettuata deve porsi un obiettivo. Facebook ADS ti chiede: che cosa vuoi fare con questa sponsorizzazione? Qual è l’obiettivo della tua campagna pubblicitaria? Potrai scegliere tra:

  • aumentare il numero di “like” sulla pagina
  • portare il maggior numero di persone raggiunte attraverso la campagna sul tuo sito e-commerce
  • raccogliere indirizzi e-mail da usare, magari, per campagne pubblicitarie complementari che rafforzino il tuo obiettivo
  • creare un evento particolare
  • mettere in evidenza un post, un video, una vetrina
  • ottenere installazione della tua applicazione
  • incrementare la partecipazione al tuo evento

Scelto e impostato l’obiettivo si passa alla definizione di una serie di paramenti quali: la distanza chilometrica che deve raggiungere la campagna, la profilazione degli utenti in base a fattori quali sesso, età, genere, gusti, interessi, hobby e chi più ne ha più ne metta (per questo come ti dicevo poco fa, si possono raggiungere livelli elevatissimi di profilazione). Impostati i parametri si sceglie il budget. Per farti comprendere quanto sia minuziosa la pubblicità su facebook, quest’ultimo, ci darà un’indicazione relativa al numero di persone che potrai potenzialmente raggiungere (tra quelle profilate nello step precedente), in base all’importo inserito (che potrai eventualmente modificare durante la campagna), oltre una serie di suggerimenti per spendere il budget in maniera ottimale.

Non dimenticarti quello che ti ho detto all’inizio però: su Facebook non si improvvisa. Se non sei in grado di fare tutto questo in maniera autonoma, rivolgiti ad un esperto, formati e informati. Rischieresti solo di mandare in fumo tempo, soldi e campagna pubblicitaria. Quest’ultima deve essere inoltre costante, cioè non basta farla una volta ma deve essere programmata e ben visibile al tuo pubblico: solo in questo modo rimarrai nella loro mente e, quando avranno bisogno di un certo prodotto o servizio, si ricorderanno di te.

Che budget scegliere?

Diciamo che a questa domanda non esiste una vera e propria risposta. Dipende molto dal numero di persone che si vogliono raggiungere. Se si vuole ragionare in versione “local” , pensando al fatto che ad esempio le persone non sono disposte a percorrere più di 20 Km per un determinato prodotto, le cifre si abbassano notevolmente: anche con una spesa di poche centinaia di € (in genere al massimo 200), i risultati non faticheranno ad arrivare. In caso di ragionamento più “global”, magari per i possessori di una vetrina online, l’investimento si alza in proporzione al maggior numero di persone da raggiungere: in questo caso potresti arrivare a spendere anche qualche migliaio di euro.

Ci sono altri fattori che influiscono sui costi ovviamente, ma questo resta uno dei più importanti.

Ad aggiungersi alla lista dei buoni motivi per usare Facebook ADS c’è anche il fatto che ci restituisce dati preziosi per le nostre strategie commerciali. Ci restituisce i cosiddetti dati di “insight”, che ci permettono di monitorare costantemente la campagna, di capire su chi sta facendo maggior presa, quante risposte in termini di like o di acquisto abbiamo, quante persone hanno visto o aperto il post e moltissimi altri dati utili.

Pertanto se vuoi rendere competitiva la tua farmacia, clicca il banner in basso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *